GELATO

Per tutti quelli che, come il sottoscritto, rimangono ipnotizzati dalla preparazione in un iceroll, da qualche mese è possibile assistere a Torino a un live show.

Il locale si chiama ZERO – ice roll & mochi, perché queste due sono le specialità del locale; ovvero il gelato ‘arrotolato di origine thai e i pasticcini di riso glutinoso di origine nipponica ripieni, che per il momento Livio, il titolare, acquista da un fornitore esterno, ma che conta di preparare in loco (i macchinari già ci sono) non appena il locale sarà avviato.

Al di là dell’interessante e innovativa tipologia di gelato proposta, quello che più mi ha colpito è la storia di Livio che è davvero partito da Zero: un ragazzo cinese di seconda generazione, nato qui e cresciuto con dumplings e salsa di soia, ma anche con i Kinder Bueno e il Buondì Motta.

Studi in Italia
(parla un perfetto italiano con anche una divertente inflessione dialettale piemontese), qualche anno in Cina, per riallacciare i rapporti con le sue origini e perfezionare la conoscenza della lingua cinese, e qualche altro periodo in giro per l’Europa dove ha fatto tanti lavori, soprattutto nell’ambito della ristorazione per poi decidere di ritornare e coronare il suo sogno: un’attività tutta sua.

Dove ha imparato a fare gli iceroll?
Su Youtube come un perfetto millenial, a costo di (parole sue) ‘lacrime e sangue’, tanti tentativi e ad oggi una perfetta manualità.

Livio fa di più: non utilizza preparati, ma una semplice mix di latte, panna e zucchero che unisce alla vostra merenda preferita dell’infanzia (una madeleine proustiana 2.0) che mixa, amalgama e manteca su di un piatto che va fino -35°C, per ottenere 5 roll con una consistenza tutta particolare: a metà tra gelato in cono da passeggio e gelato confezionato, rifiniti con topping, granelle e il biscotto/merendina/snack di partenza.

Il ragazzo è talmente avanti che ha predisposto nel locale una minilight box per fare la foto del vostro iceroll da postare subito su Instagram e dispone di tutta una serie di bibite, particolari nei gusti e nelle consistenze, tra Sud-est asiatico e Giappone.

Io ho già in mente di ritornarci per un iceroll con speculoos Lotus (mia passione) e miele, in un iceroll che si sa di autunno e tè natalizi.

L’estate è finita. Ma non è finita la stagione degli ice roll.
Zero iceroll & mochi
Via Principe Amedeo, 33/c
338 958 1046
Pagina FaceBook
Sempre aperto (12:30 – 23/24:00)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *