GLOBETROTTER

Chiunque sia stato in Giappone, legga i manga o sia passionato di anime, conosce i takoyaki: le  polpette di pastella di forma sferica con il polpo tipiche di Osaka, ma diffuse come l’okonomiyaki in tutto il Giappone, servite con salsa otafuku (simile alla teriyaki), alga nori tritata, maionese e katsuoboshi (fiocchi di tonnetto essiccato e affumicato).

Le preparano negli stampi in ghisa ad hoc davanti a voi da lunedì scorso in un piccolo locale aperto in via Bogino aperto da Simona (Cavallaro), che dieci anni fa si è trasferita in Giappone per studiare il giapponese, e quello che nel frattempo è diventato suo marito e adesso cucina i takoyaki con un’incredibile manualità.
Si tratta di girare con un uncino di continuo la pastella, a cui è stato aggiunto oltre il polpo già cotto, tenkasu (briciole di tempura) e benishoga (zenzero rosso sottaceto), in un movimento quasi ipnotico fino a far assumere la forma sferica.
L’altra loro specialità sono i tebasaki karaage, ovvero ali di pollo fritte, glassate in una salsa tipo teriyaki ma fatta da loro; croccanti e molto saporite: non pensavo potessero piacermi così tanto.
Si finisce con un soft ice-cream al tè Matcha che sembra più un sorbetto visto che ha pochissimo latte e tutto il gusto del tè verde servito nella coppetta o nella cialda croccante a forma di fiore, chiamata monake.
Il resto è poesia pura giapponese: il menù a rivista all’esterno (quello all’interno sulle pareti deve arrivare a giorni dal momento che l’hanno fatto stampare in Giappone), il barile in legno per il sakè (anche in degustazione a 2 euro il bicchierino), le tende (noren) che nel Sol Levante annunciano un’attività commerciale la cui grafica è stata progettata dal titolare stesso.
Prezzi? 6 Takoyaki a 7€, 2 Tebasaki a 6€, proposta di 4 polpette e un’ala di pollo fritta a 7,50€, gelato soft al tè matcha nella cialda a 4,50. Si possono accompagnare i piatti con la ramune (soda popolarissima in Giappone soprattutto tra i bambini), tè verde in bottiglia, sakè in bottiglietta e le classiche bibite italiane.

Ci sono stato mezz’ora e me sono già innamorato.
Anche solo per il fatto che ogni volta che entra qualche cliente lo salutano con l’immancabile “Irasshaimase!” che è uno degli intercalari che più mi riportano all’amato Giappone .

Takoyaki Minamoto Torino
Via Bogino, 17
011 1901 6748
Pagina FB
MART – DOM: pranzo e cena (dal martedì al giovedì fino alle 20:00, la domenica fino alle 17:30)
Chiuso il lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *