RISTORANTE

PLIN1Conosco Plin & Tajarin da prima che si chiamasse così, quando i titolari muovevano i primi passi nell’accoglienza ristorativa, ancora per lo più informale, nei locali di via San Paolo.
Quello dove accolgono oggi i clienti è una sorta di piccolo salotto zeppo di installazioni d’arte contemporanea, sedie vestite e tavoli-quadri nel quartiere più salotto della città: Cit Turin.

PLIN2Un menù molto piemontese dedicato soprattutto alle due paste fresche più iconiche della cucina regionale: plin e tajarin; pasta all’uovo rigorosamente fatta e tirata a mano e disponibile in vari ripieni e condimenti (anche vegetariani e vegani) anche per l’acquisto e consumo take away.PLIN3
I plin sono particolarmente piccoli e, come per i tajarin (tagliolini), ottenuti a partire da una sfoglia sottilissima. Plin e tajarin disponibili nelle due porzioni da 100 e 150 g e una degustazione di entrambi nella porzione da 100g può rappresentare un’interessante possibilità per il pranzo.PLIN5
Dopo un amuse bouche (offerto) di polpettone di carne con crema di fave, ho assaggiato sia plin e che tajarin che ho apprezzato particolarmente per consistenza, sapori e quantità (equilibrate).
Non male anche il cuore di filetto marinato al tartufo, ovvero una battuta di carne al coltello ottima per sapore e consistenza: anche qui disponibili tre pezzature (100/150/200 g).PLIN4
In conclusione, oltre ad un assaggio (anche questo offerto) di gelato di loro produzione all’amaretto particolarmente cremoso, una torta di nocciole (senza latte né farina) nel bicchiere rifinita con un delicato zabaione di moscato: buono il sapore della torta anche se un po’ troppo compatta. Ottime materie prime, di selezionati produttori piemontesi: carne Luiset, farine macinate a pietra Mulino Marino con cui è preparata anche un’ottima focaccia, che sostituisce il pane al tavolo, e vini sfusi (barbera, dolcetto e nebbiolo) di Rabino di Canale (CN), serviti come sciroppi di farmacia e di cui ho apprezzato una buona e amabile Bonarda.PLIN6
Monsu Barachin, che è anche Colazionista, ha apprezzato particolarmente anche la Carta dei Caffè che permette di concludere il pasto con un caffè espresso a scelta fra varie miscele (Kenya, Jamaica, India, Costarica, …).

Quasi da lanciare un franchising.
Quasi.
Rimanete (piccoli e intimi): ci piacete così.blocco_PLIN_TAJARIN
Plin & Tajarin

Via Goffredo Casalis, 59
011 382 8128
http://www.plinetajarin.it/
Pagina FaceBook
LUN – SAB: pranzo  GIOV e VEN: anche cena
Chiuso la domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *