TUTTO PESCE

PANINI_DI_MARE_1Un #fishfriday in versione hipster.
Un’idea che parte dall’altra parte dell’Italia, sullo sperone, il Gargano, da dove Mario Ottaviano, chef e patron del Trabucco da Mimì, in cui da 5 generazioni si cucina il pescato fresco del trabucco stesso, del Gargano o dell’Adriatico, è partito per l’avventura dei Panini di Mare.PANINI_DI_MARE_2
L’idea, semplice, è quella di mettere nel panino i frutti freschissimi del mare: polpo, tonno, pesce spada, astice e gamberi accompagnandoli a verdure e formaggi, per lo più pugliesi; in realtà non solo panini, ma anche tartare, tagliate e insalate, nel concetto comunque di preparazioni semplici e veloci che non snaturino troppo la materia prima di mare.PANINI_DI_MARE_3
Pesce ottimo, sia nel panino ai cereali che negli altri piatti, che ci sarebbe però piaciuto di più consumare in un pane fresco di panetteria; servizio attento e presente, in alcuni casi addirittura sin troppo affettato.
PANINI_DI_MARE_5La location, sia interna (ex- spazio commerciale un po’ anni 50) sia esterna (una piazzetta raccolta e intima nel nucleo medioevale di Torino), particolarmente azzeccata, prezzi adeguati.
I vini, anche a calice, provengono da vitigni autoctoni pugliesi.
PANINI_DI_MARE_4Se dopo il panino, vi è rimasta la voglia di dolce, sappiate che anche questi hanno origine pugliese: per lo più semifreddi e gelati artiginali (buoni) di Tommasino, storica gelateria di Manfredonia (FG).

Ho mangiato: tartare di tonno, panino con polpo grigliato e cipolle in agrodolce, gelato cassata con ricotta e pistacchio.

Panini di mare
Piazzetta Andrea Viglongo
011 532879
www.paninidimare.it
Pagina FaceBook
LUN – MART: solo pranzo
MERC – DOM: pranzo e cena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *