TRATTORIA

Corsi e trascorsi delle trattorie torinesi.Sono passato a fine estate davanti a questa ‘nuova’ trattoria nel cuore di Vanchiglia e l’ho colpevolmente relegata all’ennesima apertura della gggiovane Vanchiglia, a due passi da Palazzo Nuovo e dai Giardini Reali.
Ho dovuto leggere venerdì scorso l’articolo dell’infallibile e infaticabile Luca Iaccarino per scoprire che Sinella, ovvero la neo-aperta osteria all’angolo tra corso San Maurizio e via Santa Giulia avevo dietro le quinte gli storici titolari del Santa Pelagia, che tanto amai per la sua verace contaminazione tra Nord e Sud Italia, cucina piemontese e siciliana, grazie soprattutto alla mano e alla creatività esperte della cuoca e titolare Gerarda.
Locale, tra parentesi, che continua ad esistere e fare buona cucina con il nome di Ristoro Saint-Denis.
Il menù è rassicurante come quello di un tempo: piatti sostanziosi, stagionali, dove non manca mai il pesce, che anzi diventa protagonista in una nuova loro specialità, la salumeria di mare: bresaola di tonno, speck di spada, roastfish (roastbeef di mare), mortadella e salame di mare; lavorati in Toscana a partire da pesci per lo più siciliani.

Buoni – interessante soprattutto se si è almeno in due il tagliere di salumi di mare con verdure sott’olio, mozzarelline e frutta (20€) perfetto da condividere – ma ancora più buoni la polenta con baccalà mantecato e fonduta di toma e i calamari in guazzetto con pomodorini, patate e sedano (crudo) per rimanere a tema pesce.

Come dicevo, in menù anche i classici piatti da trattoria (piemontese): vitello tonnato, carne cruda, le tagliatelle al ragù Sinella, cinghiale con polenta, acciughe al verde e insalata russa e prezzi tra i 7 e 9 euro.

Il locale è nuovo ma ha uno spirito d’antan che rassicura e coccola.
Complimenti ai ristoratori che, in periodo di continue aperture e chiusure, abbiano voglia di (ri)mettersi in gioco e (ri)aprire qualcosa di bello.

Osteria Sinella
Corso S. Maurizio, 23b
Pagina FB
011 1875 4977
MART – SAB: pranzo e cena
Chiuso il lunedì e la domenica a cena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *