PIù DI UN BAR

Monsu Barachin ritorna a bazzicare l’amato territorio, rassicurante e bon pat, dei bar che sono più che semplici bar diventando quasi rustiche trattorie.

Siamo in Crocetta e parlo di Giowine – Osteria con mescita: a pranzo i piatti sono semplici ma non scontati e ben eseguiti, mentre alla sera il menu si amplia con alcuni classici della cucina piemontese (vitello tonnato, battuta di fassona, plin, risotto al castelmagno e miele), pizze al padellino e qualche piatto di pesce.
Per ora solo pausa pranzo qui; una volta ci ho mangiato una pasta e fagioli comme-il-faut: saporita, cremosa, ditalini al dente; la seconda volta un risotto con gorgonzola e noci: lodevole il fatto che non fosse un parboiled e perfetta la cottura, solo poca gorgonzola per uno come il sottoscritto per cui la gorgo non è mai abbastanza; a seguire un piatto di verdure, grigliate e al vapore, semplici e buone e bonet, leggermente pastoso, ma soddisfacente.

A pranzo i primi sono a 5€ e i secondi a 7/8, ma è possibile optare per un menu primo (con acqua e dolce) a 8€ e primo, secondo, acqua e dolce a 12€.
Tra le altre scelte, tanti piatti colmi della cucina di casa: polpette e puré, tometta alla griglia e verdure, rigatoni a forno: se quello che cercate non è il solito bar per il solito ma pasta spadellata espressa, preparazioni precise e cotture esatte, allora Giowine convincerà voi.

Io ci voglio tornare a cena.
Se ci andate prima voi, fatemelo sapere.
Osteria GioWine
Corso Duca degli Abruzzi, 70
011 597069 – 346 1216105
https://www.osteriagiowinetorino.it/
Facebook
Instagram
LUN – SAB: colazione (e edicola al News Caffè), pranzo e cena
Chiuso la domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *