SOCIAL

Si ritorna sempre volentieri alla Cascina Roccafranca.
Un polmone di creatività colorata e inclusiva nella periferia meridionale di Torino.

Monsu Barachin ci è tornato a fine settembre per provare la (nuova per lui) gestione dello spazio ristorativo interno Osteria Andirivieni.
Un progetto della Cooperativa Sociale Raggio, sintetizzato molto bene dal loro concept: “Mangiare bene, crescere attraverso la diversità, sentirsi a casa”.
E io, effettivamente, ho mangiato un pranzo semplice e buono, servito da camerieri diversamente abili e professionalmente ineccepibili e mi sono sentito a casa.
Aggiungo: spendendo davvero poco.

A pranzo infatti è possibile scegliere tra alcune formule (da 5,50 a 12 €) a partire da un menù del giorno che comprende due primi, due secondi e due contorni più qualche dolce presente in vetrina, disponibile anche per la colazione o la merenda.
A cena tutto cambia e quindi Andirivieni accoglie il cliente con un menù da vero ristorante.
E piatti come le Tagliatelle polpo e funghi (12€), gli scialatielli con pesto di cipolla rossa e noci (8) e i bocconcini di anatra con flan di radicchio (13) hanno stuzzicato la mia curiosità e imposto un ritorno per la cena.

Lo dice anche il nome: un piacevole ‘andirivieni’ con un fine che va oltre il semplice mangiare (bene).
Osteria Andirivieni
Via Rubino, 45 (Cascina Roccafranca)
011 1950 3860
www.andirivieniosteria.it
Pagina Facebook
MART – SAB: pranzo e cena
DOM e LUN: solo pranzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *