L’ITALIA DELLE REGIONI

NORMA1Da Norma la polpetta diventa impiattata. Nella prima polpetteria (artigiana) di Torino viene riservato all’alimento sferico più amato da grandi e piccini un trattamento d’onore: piatto (e sottopiatto) per tributarle l’onore dovuto.

NORMA7La cucina, come rivela il nome, strizza l’occhio alla Sicilia (‘sarde e beccafico’, caponata di verdure, …) e alla cucina colorata e rassicurante del Sud Italia (‘Maiale Crusco’, ‘Fave e menta’, ‘Verde e cacio’), ma non mancano citazioni alla cucina regionale e internazionale (come ‘Agnello e menta’ di matrice anglossassone).
NORMA5Il menù è aggiornato stagionalmente (uno per i mesi freddi e uno per quelli caldi) e le cotture sono tutte quelle contemplate per le polpette (fritte, al forno o al sugo) e possono essere di carne (manzo, pollo, maiale e agnello), pesce (sarde a beccafico e seppie/totani con nero di seppia), magro/verdure (ricotta, fave e menta, patate e sedano, verza e patate) e dolci (farina di mais con uva passa e noci, bacio di mezzo al cioccolato, cheesecake alla fragola, …).
NORMA6Ogni settimana una polpetta Fuori norma (la scorsa settimana un inno ai sapori liguri: polpette fredde di patate e fagiolini con pesto) e la posssibilità di assaggiarne il più possibile con Scorpacciata a norma (10 euro – nove polpette, tre per tipo scelte da Norma), ideale da condividere tra più commensali.
NORMA3Anche qui possibilità di mangiare il panino con la polpetta (5 euro) oppure il piatto, quasi più popolare negli USA che in Italia da dove è stato esportato, degli spaghetti al sugo con polpette (di manzo, di ricotta o con polpette nere a 8 euro).
NORMA8Salse di accompagnamento (0,70) home-made molto sfiziose (yogurt e menta, barbecue piccante, maionese, aiolì) e A lato contorni di stagione (3 euro – insalata, caponata, purea e riso pi laf) che allegeriscono e completano il piatto.
NORMA9Prezzi buoni (tra i 5 e i 9 euro e polpette dolci a 3,50) considerando la tipologia e ricchezza del piatto. Non male accompagnare le polpette, soprattutto il panino, con la torinese Molecola, se non altro perchè siamo ad un passo dalla Mole (Antonelliana) all’ombra di Palazzo Nuovo ;)
L’avrete capito: le polpette di Norma sono le preferite di Monsu Barachin a Torino :)

Ho mangiato: Verde (verza) e cacio fritte con salsa, Spaghetti (spaghettone B. Cavalieri) al sugo e ricotta, Polpette (al forno) con patate, fagiolini e pesto (Fuori norma), Sarde a a beccafico (al forno) con caponata, Dolci fritte con profumo di arance e crema inglese, Cheesecake alle fragole e Bacio di mezzo (al forno)

NORMA – polpetteria artigiana

Via Roero di Cortanze, 4
011 197 817 12
www.polpetterianorma.it
www.facebook.com/polpetterianorma
LUN – GIOV: 11:00 – 23:00 VEN e SAB: 11:00 – 24:00
Chiuso la domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *