PIù DI UN BAR

Ci sono dei locali che devono la loro la loro fortuna alla posizione, ancor prima della loro bellezza e della qualità di quello che offrono.

È il caso di Lumen Gourmet, un chiosco de-luxe, nato dallo spirito imprenditoriale di Marco Greco (sua anche Casa Crimea a breve distanza) negli spazi di una delle ultime stazioni di servizio in città.

La posizione è davvero incredibile: da una parte il Po, oltre piazza Vittorio, e dall’altra la Gran Madre e il prestigioso quartiere Borgo Po, ultimamente particolarmente vivace con sempre nuove aperture gastronomiche.

Si può stare anche all’interno, ma vale la pena posizionarsi nel dehors: a colazione, con un caffè Vergnano e un croissant Stratta o uno yogurt Fusero, a pranzo con uno dei loro panini, croissants salati farciti e un calice di vino o ancora all’ora dell’aperitivo, in cui è forse il momento in cui Lumen è più vivo, con un cocktail o uno Spritz.
Tra i tanti panini proposti, alcuni anche gourmet come il “Salmone” con salmone affumicato Loch Fyne e avocado (11€) o il Bresaola con Gran Bresaola, mele Smith e petali di grana (10€), io ho scelto il Piccantino (5€), icona negli anni ’80 e ’90 del quartiere Borgo Po, preparato con ricetta (quasi) segreta – di sicuro salsa bernese, arrosto di tacchino, robiola e peperoncino in polvereda Beppe il salumaio che fu, in via Villa della Regina, a cui il panino è un omaggio.

Io l’ho accompagnato con un calice di bollicine Alta Langa e ho concluso con un caffè con un bocconcino gelato Dai Dai al cioccolato (1,50).

Non se riapriranno mai i Murazzi, ma qui mi sembra un ottimo modo per godersi il fiume, arrivandoci a piedi dal Ponte Isabella o dal ponte Regina Margherita.
Lumen Gourmet
Corso Moncalieri 2/b
340 488 5936
www.lumengourmet.com/
Pagina FB
Sempre aperto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *