BUONO COME IL PANE

forno_angolo1Sono rimasto in questo posto meraviglioso per poco più di mezz’ora e ho visto un susseguirsi continuo di pizze, con i gusti più vari, uscire dal forno ed esaurirsi in breve sul banco, particolarmente amate da una clientela di super habitué della zona (ma anche molti lavoratori in pausa pranzo).forno_angolo2
La creatività di Luca Scarcella, fornaio da più di vent’anni e anima vibrante di questo luogo, è incontenibile; le pizze che vengono sfornate continuamente durante tutto il giorno hanno una varietà di gusti incredibile, da quella vegana con patate viole, spinaci e zucca a quella con affettati (prosciutto cotto, crudo, salame, mortadella) dell’Agrimacelleria Ramassotto, insalatina e mozzarella di bufala dopo cottura, dalla classica margherita a quella romana (più alta e forma irregolare) con abbondante pomodoro pelato di una dolcezza non comune.forno_angolo4
Fatevene tagliare un po’ di strisce per poterne assaggiare quante più possibili e sappiate che qui difficilmente la pizza si fredda, porzionata e acquistata come è a ciclo continuo. Anche il pane ha una varietà incredibile (dai trenta ai quaranta tipi): farine diverse (farine integrali tedesche, segale, mais, anche se la più utilizzata è la Farina VIVA e mai la 00) macinate a pietra per dare a vita a ciabatte, pani a bauletto, bocconcini, puffetti, baguettes, focaccine, panini dolci: integrale con lievito madre, bianco, con fichi e noci, pomodori secchi, gocce di cioccolato (durante la visita ne ho assaggiato uno buonissimo secondo l’estro del giorno a base di spinacci e salsiccia).

Tante paste di sfoglia, anche vegane, trecce lievitate dolci e pasticceria secca anche qui spesso con farine grezze particolari; in bancone tradizionali baci di dama e di Alassio, crostatine, tortine di frutta e di grandi dimensioni servite porzionate, come la buonissima cioccolato e pere assaggiata durante la mia visita.forno_angolo3
Io mi porto nel cuore e nella mente il gusto divino ed effimero di una meringata monoporzione con panna e marrons glacés (quasi monblanc), ma sappiate che qui come le pizze  i gusti cambiano sempre e quindi la prossima volta troverò (e proverò) una meringuée au citron, una sacher, una pere e ricotta.

IL FORNO DELL’ANGOLO di Luca Scarcella
Via Lurisia, 7
011 578 22 40
www.lucascarcella.com
Pagina Facebook
LUN – SAB: 06:00 – 19:30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *