GLOBETROTTER

In Messico il ‘guajiro’ è il contadino, quello che con il suo ampio sombrero fa la siesta nelle ore più calde della giornata, quella rappresentato con i murales che in una street-art molto naif colorano e vivacizzano il locale di Via Maria Vittoria.

E in qualche modo simboleggiano anche un po’ la semplicità della cucina messicana e in generale quella latino-americana, fatta eccezione forse solo per quella peruviana, che ha una tradizione culinaria e gastronomica a parte.
Enchiladas, tortillas, lomo saltado, burritos, fajitas di pollo con i peperoni, ma anche piatti cubani, jamaicani e colombiani che riflettono un po’ la multi-nazionalità delle persone che a El Guajiro ci lavorano tra sala e cucina.
Si può iniziare con un antipasto (4/8€) come la Bruschetta Tex Mex (pane grigliato con pomodoro, jalapeno e cheddar), Nachos piccanti (formaggio fuso, jalapeno, pico di gallo), Pannocchia asada in tre salse (guacamole, panna acida e jalapeno), Queso fundido, Papas y Chorizo, Tacos o Quesadillas vegetariani o di carne perfetti da condividere.

Diversamente, viste le porzioni abbondanti, è sufficiente un piatto (10/15€) con un eventuale dulce (4€). Tranquillo a pranzo, si anima alla sera con spesso musica dal vivo e danza.
Molto apprezzata la gentilezza della ragazza in sala, disponibile e particolarmente accogliente.

Non c’è l’alta cucina e neanche quella di sperimentazione e contaminazione come spesso capita di trovare ultimamente in locali latino-americani.
Ma noi questo cercavamo e la nostra pausa pranzo messicana più che soddisfacente.
El Guajiro
Via Maria Vittoria, 58
011 191 78 570
www.ristoranteelguajirotorino.it
Pagina FB
MERC – DOM: pranzo e cena
Chiuso il martedì e il lunedì a pranzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *