PIZZA & CO

Il ritornare periodico a Napoli mi ha insegnato tante cose.
Una tra tutte riconoscere una buona pizza (napoletana).

Già alla vista come prima cosa: la forma deve essere irregolare (non perfettamente rotonda), cornicione non troppo prominente e comunque non più alto di due cm, qualche punto o macchia abbrustolita ma senza parti o bolle di impasto carbonizzate, salsa di pomodoro umida ma non liquida, mozzarella (meglio) a strisce e non acquosa, presenza del basilico.

Eh sì, quella di Cos’è Pazz queste caratteristiche le aveva tutte.
Ea anche al gusto poi molto buona: impasto morbido con una buona alveolatura ma non gommosa (anche se poteva essere un po’ più croccante la superficie esterna), passata di pomodoro dolce e per nulla acida e mozzarella (da Agerola – NA) buona e di ottima consistenza.
Il menù di pizze è molto ampio: non mancano la classica salsiccia e friarielli, ma anche le più particolari ovvero la ‘Pizz co’ tarall nzogn’: taralli sugna e pepe sbriciolati sopra, la piennolona con provola di Agerola, pomodorini gialli e rossi del piennolo e pesto di basilico, la burratona, la pizza fritta e il panuozzi, dei quali i più popolari portano i nomi di tre Re di Napoli:
Massimo Troisi, James Senese e Pino Daniele.

Prezzi più che contenuti (margherita a 5 euro e alttre pizze tra 7,50 e 9 euro) e in più da qualche giorno disponibili sfogliatelle (ricce) calde, calde a 1 euro.

Per il momento soprattutto pizza da asporto e pochi tavolini per il consumo, ma breve – novità 2019nel locale a fianco sarà allestita una sala per il servizio di ristorazione.
E noi ci torneremo anche la sera.
Per assaggiare angioletti, calzoni & co.

Cos ‘e Pazz
Via Edoardo Daneo, 10 (angolo corso Traiano)
392 409 5154
Pagina FaceBook
MART – VEN: pranzo e cena
SAB – LUN: solo cena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *