Archivi categoria: San Paolo

2018/01/09
Rating:
GELATO

20180103_143012_modNella mia provincia anni ’80 – Carmagnola nel dettaglio, ma penso che un po’ ovunque fosse così – le gelaterie aperte in inverno erano pochissime (2 o 3) con gelati da consumare rigorosamente seduti in forma di coppe squisitamente anni ’80: Mangia Bevi (frutta e gelato), Banana Split (banana ripiena di gelato al cioccolato), Pesca Melba (pesca sciroppata, gelato alla crema e panna montata) e spaghetti di gelato (?!?). (altro…)

2017/07/14
Rating:
GLOBETROTTER

TAVERNA_GRECA_1Voglia di mare, voglia di Grecia (anche in pausa pranzo).
La Grecia in pausa pranzo l’abbiamo già assaggiata un po’ di volte, con alti e bassi, ma sempre in modo decisamente soddisfacente.
Ma non eravamo ancora dal primo, storico e (forse) più buono di Torino: la Taverna Greca. (altro…)

2017/02/27
VEG & NATURAL

GASTRONOMIA_VEG_1bisQuando – anche nella ristorazione vegana – l’esperienza paga.
17 anni e tutta la storia di questa gastronomia veg nella vita sociale di borgo San Paolo, che con i suoi abitanti, ha contribuito a far vivere e rinascere ben due volte – due ristrutturazioni all’attivo dal 2000 ad oggi – confermando la sua presenza sociale nel quartiere. (altro…)

2017/02/23
Rating:
RISTORANTE

SPAZIO7_1Le caffetterie dei musei hanno sempre esercitato su di me un fascino incredibile.
Sarà perché sono poco comuni nel panorama museale italiano e quindi mi evocano viaggi e dimensioni globe-trotter e sarà perché nelle caffetterie ho sempre mangiato bene, anche una semplice fetta di torta con un te o una tisana. (altro…)

2016/11/21
Rating:
TRATTORIA

ristorante_controccorrente1Una volta si diceva che dove si fermano i camionisti, si mangia bene e abbondante. In città non ci sono tanti camionisti e allora spesso seguo gli studenti, che, disponendo spesso di risorse economiche limitate ma avendo nel tempo sviluppato un discreto palato, sono sempre alla ricerca di locali dove qualità e quantità diano vera soddisfazione. (altro…)

2016/11/17
Rating:
GLOBETROTTER

larustica1San Paolo si conferma il quartiere più sudamericano di Torino, anche dal punto di vista gastronomico.
Una nuova interessante scoperta per un locale piccolo (al massimo venti coperti) ma una cuoca (Roxana) dietro i fornelli con un curriculum di tutto riguardo: una collaborazione anche con Gualtiero Marchesi ai tempi delle Olimpiadi del 2006 e poi anni di esperienza a Venezia nella brigata del “S. Clemente Palace” e nel reparto catering-banqueting del Ristorante del Cambio. (altro…)

2016/11/07
Rating:
BUONO COME IL PANE

forno_angolo1Sono rimasto in questo posto meraviglioso per poco più di mezz’ora e ho visto un susseguirsi continuo di pizze, con i gusti più vari, uscire dal forno ed esaurirsi in breve sul banco, particolarmente amate da una clientela di super habitué della zona (ma anche molti lavoratori in pausa pranzo). (altro…)

2016/06/28
Rating:
PIZZA & CO

PICCHIO_YUMMI_affiancatiCome diceva lo spot anni ’90 del Maxibon Two is megl’ che uan” con i giovanissimi Stefano Accorsi e Cristiana Capotondi, due è meglio di uno e allora nel quartiere San Paolo nei pressi dell’Igloo di Mario Merz su Corso Mediterraneo ecco una pizzeria (particolarmente amata da aficionados e abitanti del quartiere) con una gelateria dirimpettaia, della stessa proprietà e gestione. (altro…)

2016/05/16
Rating:
GLOBETROTTER

CASA_MANITU1terC’è molta Londra a Casa Manitù.
Sarà che uno dei due titolari è inglese, sarà che i locali londinesi, e inglesi in generale, hanno un’atmosfera unica e imprescindibile, entrando qui sembra veramente di varcare un locale a metà tra un gastro-pub, come ne potreste trovare in una delle nuove zone di tendenza della capitale londinese come Dalston o Stoke Newington, e una tea house, piena di memorabilia e con un’allure compassata come solo gli inglesi sanno ricreare. (altro…)

2016/04/01
Rating:
MANI IN PASTA

PECCATI_SICILIANI1Amo la Sicilia di un amore incondizionato e spasmodico (tanto da interrogarmi spesso su sconosciuti e remoti legami di parentela ancestrali con quest’isola meravigliosa) ma ancora di più il suo cibo e se Monsu Barachin non va in Sicilia, per fortuna la Sicilia viene a Torino.
Spesso la pausa pranzo sabauda di Monsu Barachin ha assunto toni siciliani e, quindi, quando mi suggeriscono la neoapertura (in verità sono quasi sei mesi) di una gastronomia siciliana in zona San Paolo, allora mi ci fiondo. (altro…)