Archivi categoria: Più di un Bar

Più di un Bar

BAR TU

BAR_TU_1E sempre bello tornare in Aurora che per Monsu Barachin rappresenta un mix tra l’East London di una decina di anni fa e il 10° arrondissement parigino.
Locali belli, stile retrò, fascinosamente decadenti dove uno può indugiare delle ore e ritornare indifferentemente per colazione (abbondante e variegata soprattutto nel weekend), pranzo o per l’aperitivo. (altro…)

Pʌɪ Bikery

PAI_BIKERY_01Una vecchia conoscenza di Monsu Barachin.
Che l’ha scoperto prima per il brunch (che qui nel weekend dura tutto il giorno) che per le pause pranzo.
Poi è stata la volta la volta del fridayburger, ma la consacrazione a luoghi del cuore è stato con il club sandwich del giovedì. (altro…)

BAZAAAR

bazaaar1E’ un dato di fatto.
Via Stampatori, una delle vie più corte e belle del nucleo storico medioevale di Torino (come dice il nome qui c’erano le botteghe artigianali storiche della citta tra cui anche stampatori), è fortemente vocata all’enogastronomia. (altro…)

Da Angela Bar Torrefazione

torrefazione_angela1Si potrebbe fare un gioco: cosa c’è (ancora) di autentico a San Salvario?
Sicuramente il mercato di Piazza Madama Cristina anche se negli ultimi anni si è un po’ imborghesito, panetterie storiche (Ubertalli, Bertino, …), (pochissimi) negozi alimentari, qualche vecchio bar dove da sempre si intreccia la socialità e la relazione di chi a San Salvario ci vive e ci lavora dal mattino a prima della movida. (altro…)

STRAMONIO

stramonio1Ancora in Vanchiglia per un locale accogliente, una cucina rassicurante.
Un classico ‘Più di un bar’, ovvero bar/caffetteria che oltre a croissants e buone torte homemade per la colazione, propone una cucina espressa per il pranzo sufficientemente varia tra antipasti, primi, secondi e contorni a prezzi contenuti. (altro…)

VASTE’

vaste1Di semplicistico qui c’è solo il nome, crasi delle prime lettere del cuoco e titolare VAlente Marco e di STEffanone, una delle più storiche e prestigiose gastronomie del centro di Torino (Via Maria Vittoria), che qui in via Lessolo prepara da sempre i suoi catering. (altro…)

CONVIVIUM

convivium1Un bello che non balla, o meglio che immaginavo ballasse meglio.
Il contesto è infatti molto suggestivo: un dehors che fa molto Canal St.Martin parigino (sostituito dalla sabauda Dora) con davanti il bellissimo Campus Universitario Einaudi e un interno a metà tra caffè d’epoca e trattoria 2.0 con legno, marmo, mobili retrò. (altro…)

SANTA PELAGIA

SANTA_PELAGIA_1Un luogo che (mi) fa tanto vacanza.
Sarà l’interno cortile che mi ricorda le corti meridionali con bicicletta, vasi e tavolini, sarà che qui il pesce lo cucinano divinamente (e non solo quello), ma fare pausa pranzo da Santa Pelagia è un po’ immaginare di essere ancora in vacanza, sorseggiando un prosecco fresco (servito al calice come altri vini). (altro…)

SODO

SODO2All’ombra del Conservatorio, su quella che resta una delle piazze-salotto più belle di Torino, un locale piccolissimo, fratello minore dell’Enoteca Bordò in zona Quadrilatero: la mano è la stessa, ovvero quella delle sorelle toscane Chiara e Francesca Bordonaro, con piatti semplici ma molto gustosi dalla cucina toscana, ma anche piemontese, siciliana e qualche incursione internazionale. (altro…)

CASA FEDORA

CASA_FEDORA1_JopUn angolo di Marais a Borgo Po.
Nella pre collina, in uno dei quartieri residenziali più tranquilli e piacevoli della città sabauda, una neoapertura che ha alle spalle una lunga storia familiare fra forni e prodotti di pasticceria.
(altro…)