RISTORANTE

Alla domanda ricorrente:
‘Dove posso mangiare bene, non spendendo troppo nel centro di Torino?’
la risposta ricade spesso sul Ballatoio, che a qualche anno dalla sua (comunque recente) apertura si conferma un indirizzo valido a cena quanto a pranzo.

A pranzo la scelta dei piatti è più limitata ma la fattura dei piatti pressoché identica: se volessimo trovare un difetto, potremmo dire che il menù è un po’ statico e non aggiornato così frequentemente, ma piatti non banali e decisamente abbondanti riescono a soddisfare il cliente.
Quindi le trofie con pesto di pomodorini secchi e stracciatella su crema di zucchine e bucatini di pasta fresca con fave, guanciale e pecorino davvero notevoli e anche la guancetta di vitello brasata al vino rosso era una tra le migliori assaggiate in città, in interessante accompagnamento con un tortino di patate (dolci) americane e verdure di primavera.
Solo discreti i dolci: un bonet buono ma un po’ troppo compatto, tiramisù poco cremoso e mousse di latte allo zafferano poco contrastata e impiattata in modo molto sbrigativo.
Ho apprezzato la scelta di vini in mescita (dolcetto, barbera, grignolino, Arneis) della valida cantina Vinchio Vaglio anche nella bottiglia da 3,75 e un ottimo pane fresco (alle olive e di segale).

Se ci andate adesso prenotate fuori e fingetevi turisti nella bellissima Torino tra fine primavera e inizio estate.
Ballatoio – bistrot di ringhiera

Via Principe Amedeo, 22/c
011 1964 0771
www.ballatoiobistrot.it
Pagina Facebook
MART – DOM: pranzo e cena
Chiuso il lunedì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *