Archivio mensile: ottobre 2015

2015/10/28
Rating:
PIZZA & CO

CAMMAFA1Cammafà è (soprattutto) pizza.
Fino a qualche anno fa, la pizza preferita di Monsu Barachin a Torino: pieno stile napoletano, impasto a lunga lievitazione, cornicione (molto) alto, ottimi ingredienti e abbondanti nel farcire la pizza.
Nel tempo la passione è un po’ scesa, alla ricerca di pizze (stile napoletano) un po’ più leggere e meno impegnative, tuttavia la pizza di Cammafà resta ottima e una delle migliori di Torino. (altro…)

2015/10/23
RISTORANTE

HOSTE_MATTO1Che belle scoperte nel lato tranquillo di San Salvario!
Ci ero passato davanti qualche mese fa attratto dall’interno elegante e contemporaneo ma anche (o forse soprattutto) dal menù interessante e sostanzioso scritto sulla lavagna fuori. Mi decido allora di provarlo e devo dire: impressione (buona) confermata ;) (altro…)

2015/10/19
Rating:
TRATTORIA

PANE_VINO1Se ci venite oggi (lunedì), siete sicuri di mangiare lasagne (cotte nel forno a legno).
Sì, perché da Il Pane, Il Vino ogni giorno della settimana c’è un piatto pressoché fisso (secondo il menù tipico delle trattorie di una volta: lunedì lasagna, martedì pollo con patate, mercoledì porchetta, giovedì gnocchi, venerdì pesce e sabato trippa) a 5,29 euro con acqua/vino (Dolcetto buono) direttamente dalla botte da consumare nella prima sala sul lungo tavolo comune di legno di cedro. (altro…)

2015/10/14
Rating:
TRATTORIA

NCICININ_1Una novella osteria (aperta nel 2013) tra S.Salvario e Nizza Millefonti, piatti discreti e un buon rapporto qualità prezzo in particolare per la pausa pranzo. (altro…)

2015/10/12
STREET & FAST FOOD

MAC_BUN1Oggi ha senso parlare di svizzera, perché l’hamburger proposto oggi da Monsu Barachin è il più piemontese di quelli che si possono consumare a Torino, non solo per l’origine della carne (condivisa da altre hamburgherie cittadine), ma per tutto il mondo e l’idea che ruota intorno al M**BUN. (altro…)

2015/10/08
Rating:
GLOBETROTTER

POOR_MANGER_1Il nome e il logo del locale sono già l’ottimo biglietto da visita di questo locale: un mix di francese, molto legno come fossimo in Savoia sulle alpi francesi, e inglese, a richiamo delle jacket potatoes che quasi tutti a Londra hanno assaggiato dalle parti di Coven Garden e poi il logo è davvero bello, simboleggiando bene l’anima del locale che coniuga leggerezza e semplicità di sapori. (altro…)

2015/10/01
Rating:
PIù DI UN BAR

LALEO1Se Monsu Barachin dovesse scegliere dove abitare a Torino, la scelta cadrebbe molto probabilmente sul quartiere Aurora: un corso Regio Parco a metà tra boulevard parigino e avenida madrilena, vecchie officine e laboratori artigianali trasformati in loft, nuovi concept di locali e soprattuttovia dalla pazza folla” di quartieri mainstream come Vanchiglia e San Salvario.
(altro…)