Archivio mensile: aprile 2015

2015/04/30
RISTORANTE

IMB_RE_PEROS01Dicono che le città più belle sono quelle attraversate dai fiumi e pensiamo subito a Roma e il Tevere, Parigi e la Senna , Londra e il Tamigi; Torino con il suo Lungo Po non è da meno e Monsu Barachin vi porta oggi ad una pausa pranzo d’antan sulle rive del po, all’Imbarco del Re (da) Perosino che in questa stagione primaverile offre le sue viste migliori. (altro…)

2015/04/23
Rating:
PIZZA & CO

DA_GINO1Ho scoperto qui l’esistenza della pizza al padellino ai tempi dell’università (15 anni fa) ed è stato amore a prima vista; negli anni sono tornato spesso e la pizza al padellino di Gino e la sua farinata restano tra le più buone di Torino. (altro…)

2015/04/09
Rating:
PIù DI UN BAR

PANDAN1“Grissinificio, biscottificio artigianale, caffetteria equo solidale, atelier di alta moda femminile, concept store sociale, emporio di oggettistica per la casa e di creazioni artigianali torinesi.” Leggo dal loro sito e ci aggiungo: buono!
(altro…)

2015/04/03
VEG & NATURAL

SAP_VEGANO1Vegan is back! Monsu Barachin ritorna a mangiare vegano in zona S.Salvario (dopo la felice esperienza dalle Teste di Rape) e ancora una volta ne esce soddisfatto: un banco frigo con tante proposte rigorosamente vegane con cui comporre la propria pausa pranzo.
Si può scegliere tra tre proposte: una scelta a 5 euro, due a 6, 50 e tre a 8, sempre compresi acqua e pane (multicereale e molto buono). (altro…)

2015/04/01
Rating:
GLOBETROTTER

SI_VU_PLE1In tanti condividono l’opinione che S.Salvario è un po’ il Marais torinese: effettivamente sono tanti i locali BO-BO (BOhemien- BOurgeois) che ne costellano le vie e tra questi l’unico (per il momento) a richiamare la Francia a Tavola è proprio il Si Vu Plé: nello spazio di un vecchio panificio (di cui conserva gli splendidi scaffali in legno) un po’ vineria, un po’ negozio d’antan di alimentari freschi (per lo più formaggi, patè, terrines e spesso rillettes nel banco frigo) e confezionati (mostarde, biscotti, confetture, foie gras e cassoulet): tutto rigorosamente fait en France.
Qualche tavolo per farci degli spuntini o aperitivi anche all’ora di pranzo, innaffiati da birre o vini (francesi), Kir (2,50 €), pastis (1,50 €), succo di mela (2,50 €), cidre (4 €), Orangina. (altro…)