FOOD ART

Ritorniamo a parlare di arte, un’arte, quella di Emiliano Cavalli, che sfugge volontariamente da ogni possibile definizione, ma in cui sono chiari i rimandi alla Pop Art, all’Arte Concettuale e all’Esistenzialismo. (altro…)

2018/09/20
FOOD ART

In questi giorni in cui tutti qui a Torino parlano solo di cibo ed enogastronomia, Monsu Barachin, che nasce designer ed appassionato da sempre di arte, parla di arte, o meglio di arte declinata (anche) al cibo e alla città di Torino. (altro…)

2018/09/14
Rating:
GELATO

Ormai tutte le migliori gelaterie artigianali di Torino sono state visitate da Monsu Barachin e ‘schedate’ sul blog; in attesa quindi di nuove interessanti aperture (per il nitro gelato molecolare di Marchetti occorre, ahimè, andare al neo-aperto Starbucks di Milano), Monsu Barachin fa ricerca su quelle storiche. (altro…)

2018/09/07
Rating:
RISTORANTE

Logisticamente l’osteria Rabezzana è un crescendo.
Un dehors piccolissimo (solo due tavoli), un’entrata più grande fitta di bottiglie e un’ampia sala al piano seminterrato che è il vero fiore all’occhiello del locale. (altro…)

2018/09/03
Rating:
GLOBETROTTER

Sarà che per i peruviani, proprio come per noi Italiani, la cucina è una cosa seria, ancora una volta esco da un ristorante peruviano soddisfatto; una cucina non addomesticata ai gusti italiani, e quindi ricca di spezie, aglio e cipollotti, eseguita e servita in modo molto professionale. (altro…)

2018/08/06
Rating:
CUCINA REGIONALE

In tanti ci hanno provato.
A far attraversare la cucina ligure oltre gli appennini tra Liguria e Piemontese, per portarla a Torino. Sciamadda ha portato quella di Ponente, ma da Maniman sembra veramente di essere a Genova: a voi la scelta se immaginarvi a Boccadasse o nel Centro storico. (altro…)

2018/07/31
Rating:
TRATTORIA

Ci sono dei cibi invernali, ci sono quelli estivi e poi ci sono dei cibi che Monsu Barachin mangerebbe tutto l’anno, anche in questa che sembra essere la settimana più calda dell’anno: ovvero Sua Maestà i gnocchi. (altro…)

2018/07/11
Rating:
RISTORANTE

Forma e sostanza.
Un po’ più sbilanciata verso la prima, ma in ogni caso una pausa pranzo soddisfacente e un buon rapporto qualità prezzo per un menù prandiale aggiornato settimanalmente con una sestina di piatti tra primi e secondi, carne e pesce e un prezzo, comprensivo del dolce del giorno, mezzo litro d’acqua/calice di vino/birra piccola/bibita, il caffè e il coperto, tra gli 11 e i 13 euro. (altro…)

2018/06/18
Rating:
MANI IN PASTA

A casa mia si è sempre detto ‘saurì’, per indicare saporito, gustoso.
Ma il senso è quello: partire da un’espressione dialettale, ma in assonanza comune a francese e inglese, per esprimere il significato di un grande progetto nato qualche anni fa in via Garibaldi intorno alla pasta fresca. (altro…)

2018/06/11
Rating:
BUONO COME IL PANE

Largo ai giovani, che si fanno portatori di tradizioni arcaiche, lavorazioni con metodi antichi.

Tra Parella e Campidoglio due fratelli torinesi appassionati di impasti e utilizzando esclusivamente farine biologiche macinate a pietra e sale marino integrale di Guérande hanno aperto circa un anno e mezzo fa un piccolo forno che nei colori, nell’utilizzo delle ceste e le tele cru, ricorda una piccola boulangerie di Provenza. (altro…)